I selfie sexy, la nuova tendenza dei social network

I “selfie sexy” sono una nuova moda che sta proliferando nei social network, specialmente fra gli utenti più giovani di sesso femminile, che consiste nel pubblicare e condividere online autoscatti sexy, in posizioni provocanti, con vestiti succinti o in lingerie, mostrando o lasciando intravedere il proprio corpo.
Nei gruppi di amici, tutti quanti restano in attesa del selfie sexy dell’una o dell’altra, quasi in gara a chi è più disinibita e naturalmente a chi ottiene più “mi piace”. Perché il selfie in sé non ha importanza. Quello che conta sono quanti “mi piace” riesce a ottenere, e da questo dipenderà anche quanto sarà piccante la prossima foto.

Quanti più “mi piace” tanto più la prossima foto sarà più spregiudicata, con ancora meno indumenti addosso: è una pubblicità di se stessa, a volte, dobbiamo dirlo, con poco senso del ridicolo. E il tutto viene vissuto come un gioco eccitante, come togliersi un capo di abbigliamento nello strip poker quando si perde una mano.

In reggiseno, in bichini, scattata dall’alto per mostrare il solco del seno, allo specchio per esibire un bel paio di chiappe, sollevando la maglietta per mostrare le tette o addirittura in topless, i selfie sexy vengono scattati in genere nel bagno o in camera da letto, ma non mancano le più spregiudicate che si immortalano in pose provocanti anche in luoghi pubblici, in discoteca, a scuola o nel parco.
Nei social network si possono incontrare ragazzine, e altre che ragazzine non lo sono più tanto, che partecipano attivamente a questo culto narcisistico, a volte quasi nude, e con i commenti degli altri utenti che apprezzano in modo esplicito: Bella figa!, Bellezza! Che culo! Che tette! Spettacolo! Delizia!

E qui si scatena la gara fra le amiche: chi è più spregiudicata, chi ottiene più “mi piace”, più elogi e commenti positivi. O per vedere chi riesce ad attirare l’attenzione di quel bel ragazzo ambito da tutte.
Un crescendo di esposizione pubblica del proprio corpo a cui è bene fare molta attenzione: mai dimenticare che tutto quello che si pubblica online, anche se con visibilità ristretta ai propri amici, può sempre essere copiato e condiviso in forma pubblica, diffuso nel mondo intero in pochi minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *