Anche alle donne piace il porno?

Una delle questioni che, da sempre, divide gli uomini e le donne, è quella relativa al porno: quante volte, infatti, le femmine si divertono a pungolare i maschi, deridendoli per quella voglia incredibile di apprezzare qualche sano pornazzo?

Ebbene, ora, dopo un recente studio condotto a livello internazionale da parte di operatori del mondo hard, è emerso che in realtà anche nel mondo delle donne non manca certo la passione per il porno, soprattutto, per quel genere di film porno al cui interno c’è spazio per delle trame rosa.

Il porno che piace alle donne, infatti, è quello che si sviluppa attraverso un filo in cui il sentimento ha il suo spazio, seguito poi dalla più profonda scoperta delle proprie differenze caratteriali e, quindi, in una sorta di gioco in cui le luci e le ombre si alternano tra parole e gesti, si passa poi finalmente al sodo, tra indimenticabili ed intense pratiche erotiche in cui ci sia veramente spazio per assaporare la bellezza e l’emotività di un sesso diverso.

In fin dei conti, secondo quanto è emerso in modo importante e piuttosto evidente dallo studio, all’interno del porno, dal punto di vista delle donne, ci deve anche essere la possibilità di immedesimarsi, quasi come se si potesse dare il cambio alla coppia presente nelle scene e dare libero sfogo alle proprie fantasie, ai propri istinti ed alle proprie emozioni, in un divertente ed intrigante percorso di scoperta della sessualità.

D’altro canto, dal punto di vista delle donne, il porno rosa deve essere veramente capace di spingere alla scoperta ed alla ricerca di nuove forme di piacere, potendo all’occorrenza anche fungere da strumento per stimolare e ravvivare in modo interessante e vivace la propria sessualità, assaporandola in tutta la sua unicità e rinnovandola, declinandola in nuovi intensi percorsi del piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.